Artigianato in Italia

Artigiani: gli strumenti per la categoria

La struttura portante di questo sito è data dalla spiegazione degli strumenti per la protezione dei diritti degli artigiani in materia di lavoro. Vogliamo che la spiegazione qui sia la più semplice possibile, perché sappiamo di essere seguiti da molti giovani alle prime armi.

Una storia breve della CNA

Il principale “scudo” per gli artigiani è costituito dalla CNA: inizialmente la sigla stava a indicare la Confederazione Nazionale dell’Artigianato, ma in seguito si è allargata ad occuparsi anche di piccola e media impresa (a volte questi due sottoinsiemi tendono a sovrapporsi). “Confederazione”, termine che ci porta subito in Svizzera, in realtà significa né più né meno che si tratta di una associazione di categoria per artigiani e imprenditori, che rappresenta le istanze di queste categorie professionali confrontandosi con sindacati e governo. Al momento, la CNA riconosce 45 mestieri, ognuno dei quali ha una propria CNA di categoria. In più, esistono CNA territoriali.

Questo ente è stato fondato subito dopo la fine della Seconda guerra mondiale per raggruppare intorno a sé tutti quei saperi che erano stati impoveriti dall’ingresso nel conflitto, con decine di migliaia di attività abbandonate per andare al fronte. Oggi le criticità sono altre, tra aperture dei mercati a Oriente e lo sfruttamento della manodopera lì come nella vecchia Europa: la CNA continua il suo lavoro di rappresentanza, ma non solo.

Il caso di Fondazione Ecipa ed Epasa Inaco

Quando ci si associa alla CNA, si ottengono dei vantaggi pratici, e in più si può avere accesso a quelle strutture che l’ente ha creato nel corso degli anni. Fondazione Ecipa, per esempio, si occupa di formazione professionale ed è una realtà graditissima, perché si occupa non solo di primi accessi al mondo del lavoro per i giovanissimi ma anche di aggiornamenti continui per chi è artigiano da tempo.

Epasa Inaco invece è un patronato che si occupa materialmente di protezione dei diritti dei lavoratori della categoria: è la cosa più simile a un sindacato all’interno della CNA stessa. Strettamente collegato a CNA è poi CAF CNA, che come suggerisce il nome è un centro di assistenza fiscale dedicato ai tesserati CNA.

Per spiegazioni più dettagliate su tutte le attività della CNA vi rimandiamo a questa pagina, scritta in maniera chiarissima dai nostri vicini toscani.

You May Also Like